17 Settembre 2012 - Tomba di Davide - Il mio viaggio in Terrasanta

Vai ai contenuti

Menu principale:

17 Settembre 2012 - Tomba di Davide

17 Settembre 2012

Tomba di Davide
Con la guerra del 1948, questa parte di Gerusalemme passò sotto il controllo israeliano e la Tomba di Davide è diventato un luogo dell'identità ebraica, con l'apertura di una yeshivà (una scuola rabbinica) all'interno del complesso. L'aspetto paradossale della vicenda è che proprio le ricerche degli archeologi ebrei hanno mostrato come sia molto improbabile che quella sia sul serio la tomba del grande condottiero di Israele. Nella Bibbia, infatti, nel Primo libro dei Re, si racconta che fu sepolto “nella città di Davide”. Un luogo che oggi si tende a identificare nell'area dell'Ofel, cioè da tutt'altra parte nella Città Vecchia di Gerusalemme. La tradizione, però, è più forte dell'archeologia e quindi quella è venerata comunque come la Tomba di Davide.
La questione dello status giuridico, però, è rimasta aperta: da sempre infatti i francescani rivendicano la proprietà della sala del Cenacolo, in forza dell'acquisizione del 1335.

Scesi al piano sottostante ci ritroviammo poi in mezzo ad alcuni haredim in preghiera nella sinagoga, del tutto indifferenti al nostro passaggio. Il posto era un po' squallido e la tomba presunta di nuda pietra senza nessun drappo o sfarzo.