14 Settembre 2012 - Petra - Il mio viaggio in Terrasanta

Vai ai contenuti

Menu principale:

14 Settembre 2012 - Petra

14 Settembre 2012
Davanti a Petra

A parte lo spettacolo stupendo e tale da considerre giustamente Petra tra le 7 meraviglie del mondo, alla fine, anche nel ridotto tempo a disposizione, abbiamo potuto visitare praticamente tutto quello che era visitabile ...per le persone normali e con le nostre condizioni fisiche.
Petra era piena di monumenti e tombe importanti e bellissime ma se uno voleva visitarle da vicino una per una, a parte il tempo da misurarsi in giorni e non ore, si faceva e non stiamo scherzando, centinaia e centinaia di scalini e vista la temperatura che anche in settembre era "abbondante" , diventava una cosa praticamente impossibile. Anche avendo avuto più tempo il fisico non ce l'avrebbe fatto arrivando alla "meta" del pulmann, sotto il sole a picco, leggermente spossato. Per inciso il tragitto completo tra andata e ritorno era di circa 4-5 km, non eccessivi in condizioni normali ma......provare per credere.
Il detto: "vai a giocare in tangenziale" potrebbe benissimo essere cambiato in:  "vai a Petra alle 2.00 del pomeriggio...".
Una sola parola finale di commento: stupendo ! Tante fatiche ripagate infine alla grande !

Nel canyon di Petra
La meraviglia di Petra

Petra
(da πέτρα, roccia in greco) è un sito archeologico posto circa 250 km a Sud di Amman, la capitale della Giordania, in un bacino tra le montagne ad Est del Wadi Araba, la grande valle che si estende dal Mar Morto fino al Golfo di Aqaba.
Nel sito archeologico di Petra ci sono più di 800 monumenti classificati di cui 500 sono tombe.

La città antica di Petra si estende su una vasta area di montagne e wadi, ma ha un unico punto di accesso, che si trova al centro visitatori di Wadi Musa, come viene chiamato oggi il centro abitato di Petra
Fu nell'antichità una città edomita e poi divenne capitale dei Nabatei. Verso l'VIII secolo fu abbandonata in seguito alla decadenza dei commerci e a catastrofi naturali, e, benché le antiche cavità abbiano ospitato famiglie beduine fino ad anni recenti, fu in un certo senso dimenticata fino all'epoca moderna. Il complesso archeologico fu rivelato al mondo occidentale dall'esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt nel 1812.

Le numerose facciate intagliate nella roccia, riferibili per la massima parte a sepolcri, ne fanno un monumento unico, che è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO il 6 dicembre 1985. Anche la zona circostante è dal 1993 parco nazionale archeologico. Nel 2007, inoltre, Petra è stata dichiarata una delle cosiddette sette meraviglie del mondo moderno.

Piantina di Petra
L'antico anfiteatro romano
All'ingresso di Petra
Turisti, non per caso...
Il tempio del cosiddetto tesoro (inesistente)
La storia di Petra
dentro Petra
Il tempio del "tesoro"all'uscita del canyon