17 Settembre 2012 - Centro Notre Dame - Il mio viaggio in Terrasanta

Vai ai contenuti

Menu principale:

17 Settembre 2012 - Centro Notre Dame

17 Settembre 2012

Il pranzo lo abbiamo fatto al Centro Notre Dame del Vaticano, praticamente di fronte alla Porta Nuova trovando un ambiente moderno ed accogliente. Il ristorante era pieno di pellegrini e la qualità buona.  

Il Notre Dame of Jerusalem Center
Il 26 novembre 2004, il Santo Padre Giovanni Paolo II affidò ai Legionari di Cristo la direzione del Pontificio Istituto Notre Dame di Gerusalemme, nella città di Gerusalemme. Quest’istituto, con fini di natura religiosa, culturale, caritatevole ed educativa è, secondo le parole del Santo Padre, un´espressione della sua vicinanza spirituale a tutte le realtà ecclesiali ed umane in Terra Santa

La prima pietra di questo centro fu deposta nel 1885; l’edificio fu terminato vent’anni dopo, nel 1904. Nel 1970 divenne proprietà della Santa Sede. Il 13 dicembre del 1978 Papa Giovanni Paolo II firmò un decreto per mezzo del quale si erigeva il centro come Istituto Pontificio e Centro Ecumenico.  

Il centro è un luogo di incontro di culture, religioni e paesi, destinato alla promozione della pace e l´unità delle culture. Inoltre offre ospitalità ai pellegrini di tutte parti del mondo che vogliono visitare la Terra Santa
Nell´Istituto Notre Dame si trova la biblioteca pubblica della Missione pontificia per la Palestina, oltre ad una scuola di servizi alberghieri e la scuola di informatica, che servono per la formazione ed il superamento per i giovani di scarse risorse. Inoltre è sede del segretariato dell´assemblea dei ministri ordinari cattolici di Terra Santa, del segretariato di solidarietà e della Caritas internazionale in Terra Santa

Il Pontificio Istituto è situato in un luogo significativo, tra la zona ebrea e la zona palestinese, di fronte alla "porta nuova", ingresso del quartiere cristiano nella città antica, a pochi passi del Santo Sepolcro di Cristo.  
L´Istituto dispone di un´ampia cappella, stanze con possibilità di accoglienza per 280 pellegrini, diverse sale di conferenze e riunioni, una sala di teleconferenza ed uno degli auditorium più grandi e moderni di Gerusalemme, con capienza sufficiente per 500 persone.